La raccolta della Gipsoteca di Arte Antica, tra le prime italiane, prende avvio nel 1887 su iniziativa di Gherardo Ghirardini che si ispirò al modello dell’archeologia germanica. La collezione offre oggi una sintesi delle opere più note e significative dell’arte greca, etrusca e romana, accanto ad esemplari meno noti o inediti, e piccoli manufatti plastici: riproduzioni fedeli di opere antiche conservate in differenti musei nazionali ed esteri, in qualche caso perdute e, talvolta, versioni particolari frutto di restauri storici o ricostruzioni appositamente realizzate a Pisa in base a nuove proposte interpretative. La Gipsoteca ospita oggi anche la collezione dell’Antiquarium di archeologia classica e le Collezioni Paletnologiche.

Durante la chiusura per l’emergenza, il Sistema Museale di Ateneo e anche la Gipsoteca di Arte Antica hanno potenziato la loro parte virtuale, diventando SMArt, proponendo nuovi contenuti digitali per accompagnare la scoperta dei musei.

 

Scopri tutte le nosrtre iniziative su

L’offerta SMArt della Gipsoteca   L’offerta SMArt  del Sistema Museale di Ateneo

Ultime notizie da Gipsoteca di Arte Antica

I musei dell’Università di Pisa

I musei dell’Università di Pisa constano di nove strutture cittadine e del Museo di Storia Naturale che si trova a Calci, a pochi chilometri da Pisa.

© 2018 Gipsoteca di Arte Antica